PRENOTA >PHOTOSCAMERE CON JACUZZI

Moulin Rouge

Celebre in tutto il mondo per il suo Cancan sfrenato, questo cabaret è stato creato nel 1889 da Joseph Oller e Charles Zidler, già proprietari dell’Olympia. Per attirare il pubblico, i due soci “addobbano” l’hangar che ospitava “Il ballo della regina bianca” con un finto mulino, le cui pale luminose ruotano con fierezza. Nel giardino troneggia un immenso elefante di stucco, dove gli uomini possono assistere a degli spettacoli di danza del ventre.

Tutti i Parigini desiderosi di frivolezze e di stravaganze si accalcano sul boulevard de Clichy. Sotto pseudonimi fantasiosi e piuttosto salaci, le più celebri ballerine dell’epoca fanno a gara per salire sulla scena del cabaret: Grille d’Égout (Grata di Fogna), la Môme Fromage (la Marmocchia Formaggio), Nini Pattes-en-l’Air (Nini Zampe all’Aria). Fedelissimo, il pittore Henri de Toulouse-Lautrec è il più celebre testimone di questo periodo di fasto. Diciassette delle sue opere s’ispirano al cabaret e alla sua celeberrima ballerina dal piglio popolano inimitabile: la Goulue (l’Ingorda).

Dal 1903, gli spettacoli si evolvono in direzione del music hall. Nel 1925, la rivista “Ça c’est Paris” (Questa è Parigi), diretta da Mistinguett, riscuote un vero trionfo.

Il Moulin Rouge simbolizza tuttora all’estero lo spirito di festa alla parigina. Ed è vero che questo locale è uno dei più grandi clienti di champagne del mondo, con circa 240.000 bottiglie consumate ogni anno.

Moulin Rouge ® è una marca depositata di Moulin Rouge SA